Sempre piu spesso mi capita di vedere in studio dei denti erosi, distrutti sulle loro faccette, colorati di giallo con i bordi trasparenti ,senza più una forma liscia ma a crateri con forte dolore al freddo e caldo e con imbarazzo nel sorriso del paziente. Una volta si vedevano solo negli anziani per consumo dato dall’eta’ e dallo spazzolamento con spazzolini manuali o dentrifici sbiancanti.


Dopo anni finalmente è tornato di moda lo spazio fra i denti anteriori, il diastema.

Finora era visto come un grave problema estetico, un disturbo all’armonia del sorriso sempre più perfetta e bianca in un mondo di selfie. Era anche concepito come un grave disturbo del linguaggio e un danno estetico grave di avanzamento dei denti in età adulta.


Cosa possiamo fare per non ricoprire “ per forza” con una ceramica un dente fratturato o consumato?

In questo filmato si vede una ricostruzione con resine da parte di un collega. Il dente si mantiene cosi vivo. Vedete che i compositi o resine vengono applicate con pennellini e spatoline a strati in base ai colori e alle forme.